Contributi di sostegno al reddito

Ultima modifica 29 dicembre 2020

                                                        CONTRIBUTI ECONOMICI

Il Comune di Lonigo eroga contributi economici a favore di persone e nuclei familiari che si trovano in condizioni di grave disagio economico, in particolare con finalità di supporto, straordinario o continuativo, nella copertura di spese di prima necessità, a integrazione del reddito personale o familiare.

Per accedere alle prestazioni di assistenza economica, occorre presentare istanza con modello scaricabile(clicca qui per scaricare la domanda) o ritirabile presso gli Ufficio servizi sociali.

All’istanza devono essere allegati:

  • un documento di identità del richiedente;

  • una valida Attestazione ISEE;

  • le ultime tre buste paga dei componenti della famiglia occupati;

  • gli eventuali certificati di invalidità e/o disabilità relativi al richiedente o altri componenti della famiglia;

  • eventuali documentazioni per le spese per le quali si richiede il contributo (ad esempio, bollette di luce, acqua e gas);

  • le eventuali coordinate bancarie per l’accredito del contributo in conto corrente.

 La richiesta dovrà essere presentata all’ assistente sociale, previo appuntamento, contattando il numero: 0444 720 239 oppure inviata all’indirizzo mail: servizi.sociali@comune.lonigo.vi.it


ASSEGNO AL NUCLEO FAMILIARE CON TRE FIGLI MINORI (CONTRIBUTO STATALE)

(Legge n. 448 del 23.12.1998, art. 65)

 

Lo Stato concede un contributo economico per le famiglie che hanno almeno tre figli minori e che dispongono di patrimoni e redditi limitati.

L’assegno per il nucleo familiare consiste in un contributo economico statale che viene concesso alle famiglie numerose come sostegno al reddito.

I requisiti da soddisfare per l’accesso alla domanda sono i seguenti:

  • valore ISEE non superiore ad una Soglia che viene fissata annualmente dallo Stato (al netto di eventuali ricalcoli);

  • 3 figli minori di anni 18 (compresi i figli minori del coniuge e i minori ricevuti in affidamento preadottivo);

  • il richiedente e i 3 figli minori devono fare parte della stessa famiglia anagrafica.

Per beneficiare dell’assegno è necessario recarsi ad uno dei CAF convenzionati con il Comune di Lonigo per la predisposizione della domanda.

Alla richiesta vengono allegati:

  • attestazione ISEE;

  • copia della Carta d’Identità del richiedente;

  • fotocopia dei permessi di soggiorno di ogni membro del nucleo familiare;

  • codice IBAN per l’accredito dell’assegno.

 

Terminata la procedura con il CAF convenzionato di riferimento dovrà rivolgersi all’ufficio servizi sociali per la trasmissione della pratica con la contestuale compilazione del modello scaricabile(clicca qui per scaricare la domanda) o ritirabile in Comune.

Per informazioni o chiarimenti contattare l’ufficio servizi sociali tel. 0444 720 220/ 720 238 oppure inviare una richiesta al seguente indirizzo mail: servizi.sociali@comune.lonigo.vi.it


INTERVENTI ECONOMICI FINALIZZATI AL SOSTEGNO DELLE FAMIGLIE NUMEROSE (CONTRIBUTO COMUNALE)

Il Comune di Lonigo, con modalità disciplinate dal proprio Regolamento, a decorrere dal 2008 eroga un contributo economico a sostegno delle famiglie numerose, in possesso di determinati requisiti, che non possono accedere al contributo statale di cui all'art. 65 della legge n. 448/1998.

Possono accedere al contributo le famiglie che soddisfano i seguenti requisiti essenziali:

  • possesso della cittadinanza italiana o comunitaria;

  • residenza nel Comune di Lonigo da almeno un anno;

  • presenza di almeno tre figli minori nella famiglia anagrafica;

  • esclusione dal contributo previsto dalla L. 448/1998 art. 65 relativo all’”Assegno al nucleo familiare con tre figli minori”;

  • possesso di un ISEE, risultante dalla Dichiarazione Sostitutiva Unica (DSU), inferiore o pari al valore limite fissato annualmente dalla Giunta Comunale.

Il richiedente, in possesso dei requisiti suesposti, dovrà presentare la domanda su modello scaricabile(clicca qui per scaricare la domanda) o richiesto all’Ufficio servizi sociali, entro la data indicata dall’Avviso Pubblico pubblicato da parte del Comune di Lonigo.

 Per informazioni o chiarimenti contattare  l’ufficio servizi sociali al numero 0444 720 220 o 720 238, oppure inviare una richiesta al seguente indirizzo mail: servizi.sociali@comune.lonigo.vi.it


ASSEGNO DI MATERNITA’

(Legge n. 448 del 23.12.1998, art. 66)

Lo Stato dispone un beneficio economico per ogni figlio nato in favore delle donne residenti nel Comune di Lonigo che non sono destinatarie di trattamenti economici per la maternità o che beneficiano di un intervento di importo inferiore a quanto spetterebbe loro con l’assegno di maternità.

La domanda di assegno di maternità deve essere presentata al Comune di residenza entro 6 mesi dalla nascita del bambino.

Possono presentare domanda per l’accesso al beneficio le madri che devono essere residenti in Italia al momento della nascita del bambino, in possesso di attestazione ISEE uguale o inferiore a quanto stabilito annualmente dallo Stato:

  • cittadine italiane;

  • cittadine comunitarie;

  • cittadine extracomunitarie con permesso di soggiorno.

Per beneficiare dell’assegno è necessario recarsi ad uno dei CAF convenzionati con il Comune di Lonigo per la predisposizione della domanda, che andrà presentata in Comune, unitamente all’attestazione ISEE, dichiarando di soddisfare tutti i requisiti elencati in precedenza.

Terminata la procedura con il CAF convenzionato di riferimento dovrà rivolgersi all’ufficio servizi sociali per la trasmissione della pratica con la contestuale compilazione del modello scaricabile(clicca qui per scaricare la domanda) o ritirabile in Comune.

Per informazioni o chiarimenti contattare l’ufficio servizi sociali al numero di telefono 0444 720 220 o 720 238, oppure inviare una richiesta al seguente indirizzo mail: servizi.sociali@comune.lonigo.vi.it


BONUS SOCIALE SULLE FORNITURE DI

ENERGIA ELETTRICA – GAS – ACQUA

Il bonus sociale consiste in uno sconto sulle bollette dell'energia elettrica e del gas e dell’acqua, riservato alle famiglie in condizioni di disagio economico e alle famiglie numerose con più di tre figli a carico.

Relativamente all'energia elettrica è possibile richiedere il bonus anche per motivi di disagio fisico nel caso in cui una grave malattia costringa all'utilizzo di apparecchi elettromedicali indispensabili per il mantenimento in vita.

Il bonus per disagio fisico viene erogato senza interruzioni fino a quando sono in utilizzo le apparecchiature mediche; il bonus luce e gas per disagio economico viene riconosciuto per 12 mesi. Un mese prima della scadenza dei 12 mesi, l’utente deve presentare il rinnovo della domanda solo se sussistono le condizioni di ammissione all'esercizio del diritto.

Per beneficiare delle agevolazioni relative alla fornitura di gas ed energia elettrica è necessario recarsi ad uno dei CAF convenzionati con il Comune di Lonigo per la predisposizione e caricamento della domanda.


REDDITO DI CITTADINANZA

Il Reddito di Cittadinanza(RdC), introdotto con decreto-legge 28 gennaio 2019, n. 4 come misura di contrasto alla povertà, è un sostegno economico finalizzato al reinserimento nel mondo del lavoro e all’inclusione sociale. Qualora tutti i componenti del nucleo familiare abbiano età pari o superiore a 67 anni, oppure se nel nucleo familiare sono presenti anche persone di età inferiore a 67 anni in condizione di disabilità grave o non autosufficienza, assume la denominazione di Pensione di Cittadinanza(PdC).

Il Reddito di Cittadinanza viene erogato ai nuclei familiari che, al momento della presentazione della domanda e per tutta la durata dell’erogazione del beneficio, risultano in possesso di determinati requisiti economici, di cittadinanza e di residenza (si consiglia di consultare il sito https://www.redditodicittadinanza.gov.it/ e verificare se si possiedono TUTTI i requisiti previsti)

Il beneficio viene erogato attraverso una carta di pagamento elettronica, la Carta Reddito di Cittadinanza ed è condizionato all’adesione a un percorso di accompagnamento al lavoro e all’inclusione sociale che, in ragione delle caratteristiche del nucleo beneficiario, prevede la sottoscrizione della Dichiarazione di Immediata Disponibilità al lavoro (DID) e del Patto per il lavoro presso il Centro per l’impiego, ovvero del Patto per l’inclusione sociale presso i servizi sociali dei comuni.

Il Reddito di Cittadinanza decorre dal mese successivo a quello di presentazione della domanda ed è concesso per un periodo massimo di 18 mesi, trascorsi i quali può essere rinnovato, previa sospensione di un mese, presentando la nuova domanda già a partire dal mese solare successivo a quello di erogazione della diciottesima mensilità.

Per presentare la richiesta beneficiare è necessario recarsi ad uno dei CAF o ad un Ufficio Postale con carta d’identità e/o permesso di soggiorno di lungo periodo e ISEE in corso di validità. (clicca qui per scaricare la domanda)

Per ulteriori informazioni e chiarimenti consultare il sito: https://www.redditodicittadinanza.gov.it/.