ZECCHE - Nota informativa

Pubblicato il 9 giugno 2022 • Ambiente

Con l’approssimarsi della stagione calda, sta ricomparendo in alcune parti del Veneto il fenomeno della presenza delle zecche, il cui morso può provocare la TBE.

L’habitat preferito delle zecche è rappresentato da luoghi ricchi di vegetazione e dipende dalla presenza di ospiti da parassitare (stalle, pascoli etc).

Dal 2019 la Regione garantisce la vaccinazione anti-encefalite da zecche (TBE); nel territorio regionale la vaccinazione è offerta gratuitamente ai soggetti appartenenti ad alcune categorie a rischio, e per tutti con prezzo agevolato di 25 € a dose.

Quanto ai corretti comportamenti, si consiglia:

- indossare abiti chiari (rendono più facile l’individuazione delle zecche), coprire le estremità con calze chiare o meglio stivali, utilizzare pantaloni lunghi e un cappello;

- non addentrarsi nelle zone in cui l’erba è alta;

- al termine dell’escursione, effettuare un attento esame visivo e tattile della pelle e rimuovere le zecche eventualmente presenti;

- trattare gli animali domestici (cani) con appositi prodotti contro le zecche, soprattutto a ridosso di una escursione;

- controllare, scuotere e spazzolare gli indumenti prima di portarli all’interno delle abitazioni per poi lavarli.

- In commercio esistono repellenti per insetti e anche per scoraggiare l’attacco delle zecche (a base di DEET o N-dietiltoluamide e Icaridina o KBR3023).

Si allega depliant informativo dell'ULSS 8 - Berica.

Ulteriori informazioni sul sito dell’Ulss 8 – Berica.

 

SETTORE AMBIENTE

9223-tbe_zecche
Allegato formato pdf
Scarica