La Fiera

Il primo maggio 1486, un paio di chilometri fuori Lonigo, sulla strada che portava verso Verona, nel rudere della chiesetta di San Pietro in Lamentese, una mano sacrilega sfregiava il volto di una Madonna dipinta.

In quello stesso giorno, alcuni contadini che come ogni sera, al ritorno dal lavoro nei campi, si erano fermati in quel luogo per una preghiera, videro che l’immagine aveva cambiato posizione: la Vergine aveva portato una mano al volto nell’atto di toccare una ferita dalla quale stillava sangue. Subito si chiamò al miracolo: sull’onda dell’entusiasmo popolare e dei pellegrinaggi, i monaci olivetani, proprietari di San Pietro in Lamentese, maturarono la volontà di inviarvi una comunità monastica, inaugurando imponenti lavori di restauro ed ampliamento di quello che da allora fu conosciuto come il santuario di S. Maria dei Miracoli di Lonigo.

La nascita della fiera di Lonigo è strettamente connessa a quegli eventi: secondo la tradizione, già nel 1486, all’indomani quindi del miracolo, vennero organizzati intorno al santuario alcuni mercati, noti come Fiere della Madonna di Lonigo. Attraverso varie vicissitudini, dopo più di 500 anni di storia, la tradizione continua ancora oggi nella leonicena Fiera di Marzo.
 

Sei qui: Home Turismo La Fiera