ELEZIONI DEL PARLAMENTO EUROPEO

 

UFFICIO ELETTORALE

 

ELEZIONE DEI MEMBRI DEL PARLAMENTO

EUROPEO SPETTANTI ALL’ITALIA DA PARTE DEI

CITTADINI DELL’UNIONE EUROPEA

RESIDENTI IN ITALIA

 

    In occasione della prossima elezione del Parlamento europeo, fissata tra il 23 e il 26 maggio 2019, anche i cittadini degli altri Paesi dell’Unione Europea potranno votare in Italia per i membri del Parlamento europeo spettanti all’Italia, inoltrando apposita domanda al sindaco del comune di residenza.

    La domanda, il cui modello è disponibile sia presso il comune che sul sito internet del Ministero dell’Interno all’indirizzo:

https://dait.interno.gov.it/elezioni/optanti-2019

dovrà essere presentata agli uffici comunali o spedita mediante raccomandata entro il 25 febbraio 2019.

     Nel primo caso, la sottoscrizione della domanda, in presenza del dipendente addetto, non sarà soggetta ad autenticazione; in caso di recapito a mezzo posta, invece, la domanda dovrà essere corredata da copia fotostatica non autenticata di un documento di identità del sottoscrittore (art. 38, comma 3, del DPR 28/12/2000, n. 445).

     Nella domanda – oltre all’indicazione del cognome, nome, luogo e data di nascita – dovranno essere espressamente dichiarati:

  • la volontà di esercitare esclusivamente in Italia il diritto di voto;
  • la cittadinanza;
  • l’indirizzo nel comune di residenza e nello Stato di origine;
  • il possesso della capacità elettorale nello Stato di origine;
  • l’assenza di un provvedimento giudiziario a carico, che comporti per lo Stato di origine la perdita dell’elettorato attivo.

 

     Gli Uffici comunali comunicheranno tempestivamente l’esito della domanda; in caso di accoglimento, gli interessati riceveranno la tessera elettorale con l’indicazione del seggio ove potranno recarsi a votare.

 

ELEZIONE DEI MEMBRI DEL PARLAMENTO EUROPEO SPETTANTI ALL’ITALIA DA PARTE DEI CITTADINI DELL’UNIONE EUROPEA RESIDENTI IN ITALIA

In occasione della prossima elezione del Parlamento europeo, fissata tra il 23 e il 26 maggio 2019, anche i cittadini degli altri Paesi dell’Unione Europea potranno votare in Italia per i membri del Parlamento europeo spettanti all’Italia, inoltrando apposita domanda al sindaco del comune di residenza.

SCARICA L'AVVISO COMPLETO IN FORMATO PDF

 

CAMBIO DI RESIDENZA

Il cambio di residenza viene effettuato dall'Ufficio Anagrafe su presentazione, da parte del cittadino, della DICHIARAZIONE DI RESIDENZA. La dichiarazione di residenza si effettua mediante compilazione di un apposito modulo (cliccare sul link in basso per il download), che deve essere sottoscritto dalla persona interessa e dagli eventuali altri componenti della famiglia che si trasferiscono con essa, se maggiorenni. Il modulo deve essere compilato in maniera chiara, completa e leggibile: eventuali moduli incompleti, o in tutto o in parte illegibili, o privi delle firme necessarie, o nei quali non sia indicato il contatto telefonico, o ai quali non siano allegati i documenti necessari, vengono considerati irregolari e come tali cestinati. La dichiarazione di residenza, completa dei documenti da allegare, può essere presentata all'Ufficio Protocollo del Comune, ovvero (in caso di dubbi o necessità di chiarimenti) allo sportello dell'Anagrafe; in alternativa, può essere trasmesso per posta ordinaria all'indirizzo istituzionale del Comune, o all'indirizzo PEC del Comune (Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo. ) o all'indirizzo email dei Servizi Demografici (Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo. ).

 

Alla dichiarazione deve essere allegata copia del documento d'identità del richiedente e delle persone che trasferiscono la residenza unitamente al richiedente (che, se maggiorenni, devono sottoscrivere il modulo); gli ulteriori documenti da allegare sono specificati nel modulo stesso (quinta pagina). I cittadini extracomunitari o comunitari devono inoltre allegare gli ulteriori documenti previsti, rispettivamente, dagli allegati A e B; gli stessi, ai fini della registrazione in anagrafe del rapporto di parentela con altri componenti della famiglia, devono allegare la relativa documentazione, in regola con le disposizioni in materia di traduzione e legalizzazione dei documenti.

MODELLI (CLICCARE SULLA DESCRIZIONE PER SCARICARE IL FILE IN FORMATO PDF)

-      DICHIARAZIONE DI RESIDENZA

·      ALLEGATO A (PER CITTADINI DI STATI NON APPARTENENTI ALL'UNIONE EUROPEA)

·      ALLEGATO B (PER CITTADINI DI STATI APPARTENENTI ALL'UNIONE EUROPEA)
 


PROCEDURA SEGUITA DALL'UFFICIO ANAGRAFE
Ricevuta la dichiarazione protocollata, l'Ufficio Anagrafe procede entro i 2 (DUE) giorni lavorativi successivi alla data di protocollo a registrare le conseguenti variazioni, con decorrenza dalla data di presentazione delle dichiarazioni stesse. L’Ufficio provvede all'invio per posta ordinaria della comunicazione di avvio del procedimento, salvo ritiro in sede della stessa da parte degli interessati. L'Ufficio provvederà altresì ad accertare la sussistenza dei requisiti previsti per l'iscrizione anagrafica e, trascorsi 45 giorni dalla dichiarazione resa o inviata senza che sia stata effettuata la comunicazione dei requisiti mancanti, l'iscrizione si intende confermata.

 

Sei qui: Home Servizi demografici