SEDE:

Via Castelgiuncoli, 5

DIRIGENTE:

Arch. Luciano Pilotto

RESPONSABILE DEL SERVIZIO:

Arch. jonathan Balbo

TELEFONO UFFICIO:

0444720222

FAX:

0444720262

EMAIL:

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.


PEC UFFICIO:

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.


PEC SUAP:

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

REFERENTI:

geom. Anna Maria Vinante (0444 720218)
geom. Riccardo Ferron (0444 720265)
Ruaro Laura (0444 720213)
Ivo Bironti (0444 720259)
Graziano Salvadore

ORARIO PER IL PUBBLICO:

LUNEDI', MERCOLEDI', VENERDI': dalle ore 10,00 alle ore 12,00

MARTEDI': CHIUSO

GIOVEDI': MATTINO CHIUSO, POMERIGGIO APERTO dalle  ore 14,30 alle ore 17,30

SABATO: CHIUSO

PROVVEDIMENTI PER LA PREVENZIONE E LA RIDUZIONE DEI LIVELLI DI CONCENTRAZIONE DEGLI INQUINANTI NELL’ATMOSFERA. LIVELLO 1 – ARANCIONE - 4 marzo 2019

ORDINANZA N. 32 DEL 4 MARZO 2019.


Il 5 marzo 2019 entra in vigore l’ordinanza n. 32/2019 contenente alcuni provvedimenti volti a ridurre i livelli di concentrazione degli inquinanti in atmosfera. 


Il provvedimento potrà essere modificato o anticipatamente sospeso a seguito dell’instaurarsi di particolari condizioni atmosferiche.

In particolare si evidenziano i principali divieti entrati in vigore:

a) Divieto di uso degli apparecchi per il riscaldamento domestico alimentati a biomassa legnosa (compreso il pellet) di classe inferiore alle 3 stelle, in presenza di impianto di riscaldamento alternativo;
 
b) Divieto assoluto, per qualsiasi tipologia (falò rituali, barbecue e fuochi d'artificio, scopo intrattenimento, ecc.) di combustioni all'aperto comprese le biomasse;
la combustione delle biomasse (c.d. abbrucciamento delle ramaglie e altri residui vegetali) per motivi fitosanitari dovrà avvenire secondo indicazioni comunali; 

c) Divieto per tutti i veicoli di sostare con motore acceso;

d) Divieto di spandimento dei liquami zootecnici (non letami) e, in presenza di divieto regionale, divieto di rilasciare le relative deroghe.

e) Riduzione delle temperature massime per il riscaldamento civile: a 19°C (con tolleranza di 2°C) nelle abitazioni e spazi ed esercizi commerciali, ad esclusione di case di cura e/o riabilitazione, ospedali e case di riposo.

L’ordinanza riporta inoltre una serie di raccomandazioni rivolte a tutta la cittadinanza.


Settore Ambiente



ORDINANZA

PROTEZIONE CIVILE - DICHIARAZIONE DELLO STATO DI GRAVE PERICOLOSITA' PER GLI INCENDI BOSCHIVI

Con nota del 1 marzo 2019, la Regione del VENETO ha dichiarato lo stato di grave pericolosità per gli incendi boschivi.

 

 

 

 

BANDO REGIONALE ROTTAMAZIONE APPARECCHI TERMICI DI RISCALDAMENTO ANNO 2019

 

LA GIUNTA REGIONALE DEL VENETO CON DELIBERAZIONE N. 126 DEL 12/02/2019 HA APPROVATO IL BANDO 2019 PER LA CONCESSIONE DI CONTRIBUTI FINALIZZATI ALLA ROTTAMAZIONE DI APPARECCHI PER IL RISCALDAMENTO DOMESTICO DI POTENZA INFERIORE O UGUALE A 35 KW, ALIMENTATI A BIOMASSA, TECNOLOGICAMENTE NON IN LINEA CON GLI STANDARD EUROPEI, DA SOSTITUIRE CON IMPIANTI A BASSE EMISSIONI IN ATMOSFERA ED AD ALTA EFFICENZA ENERGETICA.

SCADENZA TERMINI PER LA PRESENTAZIONE DELLE RICHIESTE 30 APRILE 2019.

DELIBERA DGR 129 DEL 12/02/2019

ALLEGATO A DGR

ALLEGATO B DGR

PROVVEDIMENTI PER LA PREVENZIONE E LA RIDUZIONE DEI LIVELLI DI CONCENTRAZIONE DEGLI INQUINANTI NELL’ATMOSFERA. REVOCA STATO ATTENZIONE ARANCIONE E RIPRISTINO STATO VERDE

ORDINANZA N. 29 DEL 26 FEBBRAIO 2019.
IL VICESINDACO

Vista 'dinanza sindacale n. 162 dell'8 novembre 2018;

Richiamata 'dinanza sindacale n. 28 del 20 febbraio 2019;

Vista la nota dell’Osservatorio Regionale Aria di ARPAV del 25 febbraio 2019, con la quale si evidenzia che il Comune di Lonigo “rientra al livello di criticità verde” per il PM 10 secondo quanto previsto dal “Nuovo Accordo di programma per l’adozione coordinata e congiunta di misure di risanamento per il miglioramento della qualità dell’aria nel Bacino Padano” a partire dal giorno 22 gennaio 2019;

ORDINA

A PARTIRE DAL GIORNO 26 FEBBRAIO 2019

La revoca dell’ordinanza n. 28 del 20 febbraio 2019;

AVVERTE

- che restano in vigore i divieti, le prescrizioni e le raccomandazioni disposti dall’ordinanza n. 162 dell'8 novembre 2018;

ALLEGATO - ORDINANZA

Provvedimenti per la prevenzione e la riduzione dell'inquinamento in atmosfera

ORDINANZA N. 28 DEL 20 FEBBRAIO 2019.


Il 21 febbraio 2019 entra in vigore l’ordinanza n. 28/2019 contenente alcuni provvedimenti volti a ridurre i livelli di concentrazione degli inquinanti in atmosfera. 


Il provvedimento potrà essere modificato o anticipatamente sospeso a seguito dell’instaurarsi di particolari condizioni atmosferiche.

In particolare si evidenziano i principali divieti entrati in vigore:

a) Divieto di uso degli apparecchi per il riscaldamento domestico alimentati a biomassa legnosa (compreso il pellet) di classe inferiore alle 3 stelle, in presenza di impianto di riscaldamento alternativo;
 
b) Divieto assoluto, per qualsiasi tipologia (falò rituali, barbecue e fuochi d'artificio, scopo intrattenimento, ecc.) di combustioni all'aperto comprese le biomasse;
la combustione delle biomasse (c.d. abbrucciamento delle ramaglie e altri residui vegetali) per motivi fitosanitari dovrà avvenire secondo indicazioni comunali; 

c) Divieto per tutti i veicoli di sostare con motore acceso;

d) Divieto di spandimento dei liquami zootecnici (non letami) e, in presenza di divieto regionale, divieto di rilasciare le relative deroghe.

e) Riduzione delle temperature massime per il riscaldamento civile: a 19°C (con tolleranza di 2°C) nelle abitazioni e spazi ed esercizi commerciali, ad esclusione di case di cura e/o riabilitazione, ospedali e case di riposo.

L’ordinanza riporta inoltre una serie di raccomandazioni rivolte a tutta la cittadinanza.


Settore Ambiente



ORDINANZA

PROVVEDIMENTI PER LA PREVENZIONE E LA RIDUZIONE DEI LIVELLI DI CONCENTRAZIONE DEGLI INQUINANTI NELL’ATMOSFERA.

REVOCA LIVELLO 2 - ARANCIONE - RIPRISTINO LIVELLO 1 - VERDE

IL SINDACO

Vista la nota dell’Osservatorio Regionale Aria di ARPAV del 21 gennaio 2019, con la quale si evidenzia che il Comune di Sarego “rientra al livello di criticità verde” per il PM 10 secondo quanto previsto dal “Nuovo Accordo di programma per l’adozione coordinata e congiunta di misure di risanamento per il miglioramento della qualità dell’aria nel Bacino Padano” a partire dal giorno 22 gennaio 2019;

ORDINA

A PARTIRE DAL GIORNO 22 GENNAIO 2019

La revoca dell’ordinanza n. 2 del 20 gennaio 2019;

AVVERTE

- che restano in vigore i divieti, le prescrizioni e le raccomandazioni disposti dall’ordinanza n. 162 del 8 novembre 2018.

 


 

 

 

PROVVEDIMENTI PER LA PREVENZIONE E LA RIDUZIONE DEI LIVELLI DI CONCENTRAZIONE DEGLI INQUINANTI NELL’ATMOSFERA. LIVELLO 1 – ARANCIONE

PROVVEDIMENTI PER LA PREVENZIONE E LA RIDUZIONE DEI LIVELLI DI CONCENTRAZIONE DEGLI INQUINANTI NELL’ATMOSFERA.

LIVELLO 1 – ARANCIONE

 

ORDINANZA N. 2 DEL 10 GENNAIO 2019.

 

CLICCARE QUI PER LEGGERE L'ORDINANZA.

 

Settore Ambiente
 

DIVIETO TEMPORANEO DI CONSUMO DI PESCE PESCATO PROVENIENTE DAI TERRITORI COMUNALI DELL'"AREA ROSSA"

Con Ordinanza n. 5 del 8 gennaio 2019, il Presidente della Regione del Veneto ha disposto  il divieto temporaneo, sino al 30 giugno 2019, di consumo di pesce pescato provenienti dalle aree dove sono state riscontrate positività analitiche per i PFAS.

clicca qui per leggere l'ordinanza

 

 

PROVVEDIMENTI PER LA RIDUZIONE DEI LIVELLI DI CONCENTRAZIONE DEGLI INQUINANTI NELL'ATMOSFERA

                

         ORDINANZA SINDACALE N. 162 DEL 08/11/2018

               

cliccare qui per visualizzare l'ordinanza

Avviso Censimento delle Aree o Strutture dismesse e degradate per l'insediamento di attività commerciali

AVVISO ALLA CITTADINANZA
 
Si informa che con deliberazione di Giunta Comunale n. 105 del 13.05.2016 l'Amministrazione Comunale ha dato avvio alla procedura per il censimento delle Aree o Strutture dismesse e degradate per l'insediamento di attività commerciali, propedeutico alla formazione del Piano degli Interventi (PI), ai sensi della L.R. 50/12 e relativo Regolamenti 21.06.2013 n. 1.
A tal scopo, chiunque fosse interessato  può presentare proposte di individuazione di aree degradate da riqualificare, secondo le modalità ed i tempi previsti nell'allegato AVVISO utilizzando la modulistica di richiesta predisposta alla scopo.
 
IL TERMINE ULTIMO PER LA PRESENTAZIONE DI TALI PROPOSTE E' IL GIORNO 16 GIUGNO 2016 - ore 12.00.
L'unità organizzativa incaricata è il Settore 6 - Pianificazione e Gestione del Territorio comunale.
 
 
 
 

VARIANTI VERDI

Ai sensi della Legge Regionale 16 marzo 2015, n. 4 (art. 7), entrata in vigore il 4 aprile 2015,  chiunque abbia interesse può presentare la richiesta di riclassificazione di aree edificabili, affinché esse siano private della potenzialità edificatoria loro riconosciuta dallo strumento urbanistico vigente e siano rese inedificabili.

Chiunque ne abbia interesse, può presentare apposita istanza con le modalità e nei tempi indicati nell'avviso, utilizzando la modulistica alla scopo predisposta

 

N.B: Le istanze dovranno essere presentate entro il giorno il giorno 07.05.2016
 

Scarica il Modulo richiesta

Scarica l'avviso completo

 

GPEWEB

GPEWeb

Gestione pratiche edilizie on line


Che cos'è GPEWeb

GPEWeb è un nuovo strumento informatico a disposizione di cittadini e operatori del settore edilizio per seguire passo passo le proprie pratiche direttamente on line. Il software è sviluppato dalla Regione Veneto e si innesta nel percorso di semplificazione e innovazione che la Pubblica Amministrazione ha iniziato per offrire ai cittadini un servizio più veloce, puntuale e trasparente. GPEWeb è l'evoluzione del software GPE, fornito gratuitamente dalla Regione Veneto nell’ambito della L.R. 54/88 per la gestione delle pratiche edilizie.

Vantaggi di GPEWeb

Il programma, grazie alla sua flessibilità ed adattabilità, permette di monitorare le pratiche dall'accettazione, al protocollo, alla loro archiviazione, passando per esami, pareri, controlli, istanze, autorizzazioni ed ogni passaggio necessario. GPEWeb permette di visualizzare in tempo reale le informazioni relative alle istanze edilizie presentate al Comune di Lonigo. Grazie a GPEWeb è sempre possibile conoscere con precisione le tempistiche e sapere quali documenti presentare per completare la pratica.

Destinatari di GPEWeb

GPEWeb, si rivolge agli intestatari di pratiche edilizie e ai tecnici che operano nel settore edilizio, interessati a seguire l’iter delle proprie pratiche.

Come accedere a GPEWeb

Si può accedere a GPEWeb, come utente intestatario o tecnico della pratica.
Per accedere come utente è necessario, oltre ad avere almeno una pratica in essere, compilare il seguente modulo di richiesta password (Modulo richiesta password) e restituirlo allo Sportello unico edilizia privata, attività produttive e commercio, tramite e-mail all'indirizzo Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo. .

Una volta registrati e ottenuti il nome utente e la password, accedere a GPEWeb cliccando l'immagine sottostante.

Accedi al servizio GPEWeb cliccando l'immagine

Avviso Varianti Verdi

VARIANTI VERDI

La Giunta Comunale, con deliberazione n. 173 del 18.09.2015, ha dato avvio alla procedura di cui alla legge regionale 16 marzo 2015, n. 4, entrata in vigore il 4 aprile 2015, che prevede all'articolo 7 che chiunque abbia interesse può presentare la richiesta di riclassificazione di aree edificabili, affinché esse siano private della potenzialità edificatoria loro riconosciuta dallo strumento urbanistico vigente e siano rese inedificabili.

Chiunque ne abbia interesse, può presentare apposita istanza con le modalità e nei tempi indicati nell’avviso, utilizzando la modulistica alla scopo predisposta
 

N.B: Le istanze dovranno essere presentate entro il giorno il giorno 20 NOVEMBRE 2015

 

Scarica l'avviso in formato pdf

Scarica il modulo in formato docx

ABBRUCIAMENTO CONTROLLATO DI RESIDUI VEGETALI

fuoco Regione del Veneto
Dipartimento Difesa del Suolo e Foreste
Informativa

Modulistica

Centralina monitoraggio campi elettromagnetici

E' stata installata una centralina di monitoraggio dei campi elettromagnetici a radiofrequenza in via Peagno 3.

E' possibile visualizzare i dati del monitoraggio accedendo al seguente link:

http://polab.it/srl/servizi-e-soluzioni/monitoraggi-e-analisi-ambientali/amministrazioni-comunali/dati-monitoraggio/lonigo/localizzazione-centralina-abitazione-via-peagno/

Piano di classificazione acustica

Con deliberazione del Consiglio Comunale n. 120 del 27.10.2003 è stato approvato il Piano di classificazione acustica del territorio del Comune di Lonigo ai sensi della legge Quadro n. 447 del 26.10.1995 e della L.R. n. 21 del 10.5.1999.Il Piano è costituito essenzialmente da:

  • Una Tavola tematica ' Classificazione acustica del territorio comunale;
  • La Relazione Generale della classificazione acustica del territorio comunale;
  • Il Regolamento per la disciplina delle attività rumorose.

Pertanto, nel caso di nuova realizzazione, di modifica di immobili e/o infrastrutture, di potenziamento di impianti è necessario valutare il rispetto della normativa per la tutela dell'inquinamento acustico con la presentazione al Comune della documentazione come meglio descritta dall'art. 6.9.6 della relazione Generale per la classificazione acustica del territorio comunale, allegata al Piano approvato.Per tutte le attività esistenti nel territorio comunale.
L'art. 6.9.7. della Relazione Generale per la classificazione acustica mette in evidenza gli obblighi a carico di tutte le attività esistenti.
In particolare, se l'attività non rientra nei limiti di emissioni sonore previsti dal Piano, a seconda della classe in cui la stessa ricade (desumibile dalle tavole tematiche allegate al Piano), deve essere presentato, entro 6 mesi dall¿approvazione del Piano di classificazione acustica, un PIANO DI RISANAMENTO ACUSTICO (art. 3 del D.P.C.M. 1.3.1991).Le imprese che non presenteranno il prednisone dosage piano di risanamento acustico dovranno adeguarsi, entro lo stesso termine di 6 mesi, ai limiti fissati per ciascuna classe, come individuata dalle Tavole tematiche allegate al Piano.E' possibile scaricare la Tavola tematica in formato DWG zippato (Attenzione: 9 Megabyte!). Chi non disponesse di Autocad può scaricare ed installare sul proprio PC il programma freeware di visualizzazione di file DWG 'DWGViewer'

Scarica la cartografia in formato DWG

Scarica la relazione in formato PDF

Scarica il regolamento in formato PDF

Scarica il programma DWGVIEWER

Ambiente e territorio

Sede:

Via Castelgiuncoli, 5

Dirigente:

Arch. Lucinao Pilotto

Responsabile del servizio:

Arch. jonathan Balbo

Telefono Ufficio:

0444720222

Fax:

0444720262

Email:

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.


Pec Ufficio:

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.


Pec Suap:

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Referenti:

geom. Anna Maria Vinante (0444 720218)
geom. Riccardo Ferron (0444 720265)
Ruaro Laura (0444 720213)
Marzia Pasqualotto (0444 720212)
Ivo Bironti (0444 720259)
Graziano Salvadore

Orario per il pubblico:

LUNEDI', MERCOLEDI', VENERDI': dalle ore 10,00 alle ore 12,00

MARTEDI': CHIUSO

GIOVEDI': MATTINO CHIUSO, POMERIGGIO APERTO dalle  ore 14,30 alle ore 17,30

SABATO: CHIUSO

Sottocategorie

Sei qui: Home Ambiente e territorio